Rdc: Durigon, 'disincentiva voglia di lavorare, restituiamola a giovani'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 29 apr. (Adnkronos) – “Il reddito di cittadinanza l’ho votato, è vero. Ma non lo volevo così. Io volevo un reddito di competenza. Non misure assistenzialiste, ma voucher lavoro per incentivare i nostri giovani a formarsi, studiare e accedere al mondo del lavoro. Ad oggi, contiamo 565mila giovani percettori del reddito di cittadinanza. Non è possibile che nel Turismo, settore strategico per l’economia nazionale, ci siano 250mila posti vuoti per colpa di una misura che non incentiva i ragazzi a lavorare. Ripartiamo da loro. Diamo loro la voglia di formarsi e tornare a lavorare per far si che il nostro Paese torni a essere competitivo, in Europa e nel Mondo”. Lo ha dichiarato il deputato della Lega Claudio Durigon, responsabile dipartimento lavoro, intervenendo alla 32esima assemblea nazionale dell’Unione artigiani italiani e delle Piccole e Medie Imprese.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli