Rdc a ex brigatista, Salvini: "Via da lavori parlamentari se non si chiarisce"

webinfo@adnkronos.com

"Oggi pomeriggio torno a Roma in Senato: ci sono delle cose incredibili, ho detto ai miei di sospendere la partecipazione ai lavori fino a che non ci sarà chiarezza su una vicenda che può essere una piccola vicenda, che però rappresenta il momento incredibile che stiamo vivendo: sta prendendo 600 euro di reddito di cittadinanza una brigatista rossa condannata a 21 di carcere per l'omicidio D'Antona. Vi pare di dare il reddito di cittadinanza a uno che è stato in galera per omicidio?". Lo ha affermato Matteo Salvini, in un comizio ad Attigliano in provincia di Terni. 

"Il presidente dell'Inps - ha aggiunto - ha detto però nella legge c'è scritto che se uno è fuori da dieci anni ce ne ha diritto. Amico mio, cambiala la legge! Dare il reddito di cittadinanza a uno che è stato in galera per omicidio, qua c'è qualcuno che 600 ero al mese per vederli si fa un mazzo così dalla mattina alla sera".