"Ready Player One", il trailer italiano del nuovo film di Steven Spielberg

Il nuovo film del tre volte premio Oscar® Steven Spielberg è in arrivo: uscirà in Italia per Warner Bros a marzo 2018 e si tratta dell’avventura di fantascienza “Ready Player One”, tratta dall’omonimo best seller di Ernest Cline, divenuto un fenomeno di portata mondiale.

Poche ore fa è stata diffusa la versione italiana del primo trailer della pellicola: le immagini mostrate durante il Comic-Con di San Diego dello scorso luglio.

Una scena di “Ready Player One”

Nel cast compaiono il giovane talento Tye Sheridan (già apprezzato in Tree of LifeMud, poi scelto per il ruolo del giovane Ciclope in X-Men – Apocalypse), Olivia Cooke (Ouija, Bates Motel), Ben Mendelsohn, attore australiano già visto in Rogue One, che vestirà i panni dell’antagonista.

Tra gli altri protagonisti, T.J. Miller (Silicon Valley, Deadpool), Simon Pegg (Star Trek) e il premio Oscar® Mark Rylance, premiato per la sua performance da Miglior attore non protagonista in “Il ponte delle spie”, anche lì sempre diretto da Spielberg.

Tye Sheridan alla première londinese di “X-Men: Apocalypse”, maggio 2016. REUTERS/Hannah McKay

Il film è ambientato nel 2045, anno in cui il mondo sta per collassare sull’orlo del caos. Ma le persone hanno trovato la salvezza nell’OASIS, un enorme universo di realtà virtuale creato dal brillante ed eccentrico James Halliday (Mark Rylance).

A seguito della morte di Halliday, la sua immensa fortuna andrà in dote a colui che per primo troverà un Easter egg nascosto da qualche parte all’interno dell’OASIS, dando il via ad una gara che coinvolgerà il mondo intero.

Quando un improbabile giovane eroe di nome Wade Watts (Tye Sheridan) deciderà di prendere parte alla gara, verrà coinvolto in una vertiginosa caccia al tesoro in questo fantastico universo fatto di misteri, scoperte sensazionali e pericoli.

Un’avventura che ricorda in qualche modo quella di “Tron” (1982), al quale è succeduto un sequel, “Tron Legacy”, nel 2010. Spielberg torna a raccontare una storia di un giovane eroe e torna alla fantascienza, che non trattava sul grande schermo più o meno da “La guerra dei mondi” del 2005 con Tom Cruise.

Olivia Cooke, che veste i panni di Art3mis, amica dell’eroe, ha confessato in un’intervista che l’intera esperienza di entrare nell’OASIS è stata: “È stata pura avventura. È stato un po’ come Willy Wonka, un po’ Indiana Jones. Quando cresci con il sogno di diventare un attore, l’idea di lavorare con Spielberg sembra assurda. È stato surreale.”

Steven Spielberg al Comic-Con di San Diego, lo scorso 22 luglio. (Photo by Richard Shotwell/Invision/AP)
Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità