Realacci: affrontare crisi climatica necessario ed opportunità

Red

Roma, 29 lug. (askanews) - "Per affrontare la crisi climatica l'Europa ha una sola scelta: puntare su un nuovo green deal che metta davvero al centro l'ambiente. Bisogna scommettere prima di tutto su un'economia decarbonizzata e circolare, ridisegnando la fiscalità in chiave green per raggiungere gli obiettivi dell'Accordo di Parigi".

Lo ha dichiarato Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola e presidente onorario di Legambiente in occasione della ricorrenza del Earth Overshoot Day.

"L'Unione Europea può - prosegue Realacci - trovare una nuova missione in grado di mobilitare comunità, intelligenze, passioni. È un'occasione per cambiare la propria rotta. Come da nove anni racconta il rapporto GreenItaly (realizzato da Fondazione Symbola e Unioncamere), in Italia questo cammino incrocia strade che arrivano dal passato e che ci parlano di una spinta alla qualità, all'efficienza, all'innovazione, alla bellezza. Una sintonia tra identità e istanze del futuro, che negli anni bui della crisi è diventata una reazione di sistema, una sorta di missione produttiva indicata dal basso, spesso senza incentivi pubblici, da una quota rilevante delle nostre imprese. Sono oltre 345 mila le imprese italiane dell'industria e dei servizi con dipendenti che hanno investito nel periodo 2014-2017, o prevedevano di farlo entro la fine del 2018 (nell'arco, dunque, complessivamente di un quinquennio) in prodotti e tecnologie green. In pratica una su quattro, il 24,9% dell'intera imprenditoria extra-agricola. Affrontare la crisi climatica non è solo necessario ma è anche un'opportunità per costruire una nuova Europa e un'economia più a misura d'uomo per affrontare il futuro".