Record Tesla: tutta la verità sul Nurburgring

record tesla

Record Tesla, forse la prova più chiacchierata degli ultimi mesi in ambito auto elettriche. Moltissime le domande che arrivano da fan, lettori e clienti Tesla. Perché Elon, fautore del test, ha voluto iniziare questa avventura? Perché Tesla sta aspettando a fare un test con il cronometro ufficiale? Quali sono le modifiche alla Model S che concorre al tempo sul giro del Nurburgring? Si sa molto poco di questo record, come poco si sa spesso delle strategie di Tesla. Un colosso mondiale che non vende auto, ma la sua infrastruttura. La prima, l’inimitabile, è stata sfidata da Porsche con l’uscita della nuova Taycan Full Electric. Da quel momento l’obbiettivo forse è stato quello di far capire come la corona di miglior auto elettrica sia già stata assegnata ai primi arrivati.

Record Tesla dati al Nurburgring

E’ ormai risaputo che una Tesla Model S in configurazione Plaid (una super Ludicrous) stia girando al Nurburgring per fare il record di tempo sul giro del suo segmento (sportive Full Electric). I dati diffusi da Tesla parlerebbero chiaro, l’auto è riuscita a completare in 7:20 minuti l’inferno verde. Sarebbero già 20 secondo in meno della Taycan che si aggira intorno ai 7:40 minuti. I dubbi però sono tanti, infatti il tempo, non è stato schedato e premiato dagli organizzatori e commissari dell’autodromo. Perché? Le motivazioni sono molte. Il tempo è stato rilevato solamente dagli ingegneri interni a Tesla. L’auto durante la prova era parzialmente smontata per alleggerirla e con modifiche “Tuning”. Inoltre non si è certi se il tempo sia totale o calcolato in base ai migliori tempi sui diversi settori del tracciato.

7:05 il vero obbiettivo

La verità secondo Motorimagazine è facile da intuire. Il Record Tesla nella prima sessione è stata solamente una prova per modificare e riprogettare la Model S. La differenza verrà fatta con una versione definitiva, che cercherà di segnare il tempo completo di 7:05 sul giro. Questi dati sono stati rilasciati in un Tweet ufficiale dalla casa automobilistica, da molti preso come un’informazione falsa per sbilanciare la concorrenza è in realtà l’unico obbiettivo di Elon. Siamo abituati a vedere il grande imprenditore perdere e rialzarsi, e quando lo fa, sempre al massimo delle potenzialità del suo sistema.