Record vaccini in Francia ma terapie intensive allo stremo

·1 minuto per la lettura

AGI - Terapie intensive sotto pressione in Francia: dopo il lieve calo di ieri, il numero di pazienti Covid-19 in terapia intensiva è aumentato di nuovo avvicinando quota seimila. 

Nel giorno in cui le dosi di vaccino iniettate raggiungono la cifra record di 510 mila, sono 5.757 pazienti Covid in intensiva, compresi 498 ricoveri in 24 ore.

Questo indicatore molto monitorato è quindi ancora un pò più vicino al picco della prima ondata (poco più di 7.000 pazienti all'inizio di aprile 2020). Il picco della seconda ondata (poco più di 4.900 pazienti in terapia intensiva a metà novembre) era stato superato alla fine di marzo.

Altre due settimane di passione

Il ministro della sanità Olivier Veran ha stimato che la pressione sulla rianimazione continuerà "ad aumentare per almeno 15 giorni". La pressione sui servizi ospedalieri in generale è ancora molto alta con ora 30.326 pazienti Covid in ospedale (inclusi 2.120 ricoveri in 24 ore), una cifra leggermente inferiore a ieri.     

Quasi 100mila morti

In 24 ore, 301 nuovi decessi sono stati registrati negli ospedali, per un totale di 98.395 morti dall'inizio dell'epidemia (di cui 72.271 in ospedale).     

Il numero di nuovi casi registrati in 24 ore è di 41.243. Il tasso di positività, la percentuale di persone infette tra quelle testate, è salito al 7,8% negli ultimi 7 giorni.     

Sul fronte delle vaccinazioni, il ministro della Salute ha salutato su Twitter il record: "dopo 437.000 ieri, oggi sono state effettuate 510.000 vaccinazioni in tutta la Francia". In totale, 3,6 milioni di persone sono state vaccinate, secondo cifre separate dalla Direzione Generale della Sanità, mentre più di 10,5 milioni di prime dosi sono state iniettate.