Recovery: Boccia, 'governo ascolti regioni e enti locali'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 ott (Adnkronos) – "Il negoziato che ha portato all’accordo storico sul Pnrr nasce per ridurre le diseguaglianze e disegnare una società post Covid-19 migliore e più giusta. Il Pnrr non è nato per accrescere il business di alcuni grandi gruppi multinazionali, ma per migliorare la qualità della vita dei cittadini europei". Lo ha detto Francesco Boccia, deputato Pd e responsabile Enti locali della segreteria nazionale, in diretta a Sky Economia su Sky Tg24.

"Anche per il funzionamento delle istituzioni italiane, ascoltare le Regioni e gli Enti locali è un dovere assoluto del governo. La richiesta di coinvolgimento della Conferenza delle Regioni, trasmessa al governo dal Presidente Fedriga su indicazione di tutti i Presidenti di Regione, merita la massima attenzione e una risposta immediata -ha spiegato Boccia-. Non c’è tempo da perdere e non si può pensare che gli enti territoriali, che hanno una grande responsabilità nella programmazione e nell’attuazione degli investimenti, debbano essere semplicemente consultati".

"Sono un pezzo rilevante dello Stato, vanno coinvolti attivamente e va evitata la sovrapposizione tra la programmazione 2021-27 e gli obiettivi del Pnrr. Scuola e sanità pubblica, transizione ecologica e digitale non partono annunciando bandi ma concordando il percorso con chi poi deve occuparsi degli investimenti", ha proseguito.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli