Recovery, Cib: "Riconosciuto ruolo strategico del biometano da agricoltura"

·1 minuto per la lettura
featured 1299136
featured 1299136

Roma, 26 apr. – (Adnkronos) – “Ritengo che questo sia un segnale importante che riconosce come gli impianti di digestione anaerobica integrati nelle aziende agricole siano infrastrutture strategiche in grado di stimolare la transizione agroecologica nei territori”. Lo afferma Piero Gattoni, presidente del Consorzio italiano biogas (Cib), esprimendo grande soddisfazione per la decisione del governo di stanziare parte delle risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) per un piano di sviluppo della produzione di biometano in ambito agricolo.

Secondo il Cib gli 1,92 miliardi di euro previsti dal Pnrr sono un importante volano per gli investimenti nel settore primario in progetti immediatamente cantierabili nella filiera agricola e agroindustriale italiana. “Questo risultato è frutto di un profondo lavoro di sensibilizzazione svolto dal Consorzio anche grazie al progetto Farming for Future – prosegue Gattoni – che ha permesso di aprire un dialogo costante con le associazioni agricole, il mondo dell’ambientalismo scientifico, il mondo industriale e con le istituzioni nazionali”.

“Un particolare apprezzamento va al lavoro svolto dal Parlamento e dalle strutture ministeriali che hanno visto nelle potenzialità di sviluppo del biometano agricolo un’opportunità per rafforzare il sistema produttivo del Paese, per promuovere l’innovazione nelle imprese agricole e per contribuire a contrastare il cambiamento climatico”. Questo passaggio in Consiglio dei ministri, secondo il Cib, costituisce un primo tassello per il rilancio della nostra economia, il Consorzio Italiano Biogas è pronto a dare il proprio contributo per affrontare le sfide che attendono il Paese nei prossimi mesi e consentire la piena attuazione del piano nei tempi programmati.