Recovery, Conte: su task force faremo riflessione ampia e condivisa

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 dic. (askanews) - Sulla task force "occorrerà una riflessione ampia e condivisa. E' chiaro che avremo bisogno di qualche strumento, che ci assicurerà innanzitutto un monitoraggio. Ce lo chiede l'Unione europea, che vuole un monitoraggio puntale, concentrato, centralizzato. Poi su questo però potremo tornare a ragionarci tutti insieme per trovare le migliori soluzioni nell'interesse collettivo". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, secondo quanto riferiscono fonti di governo, durante l'incontro con la delegazione del Pd.

"Non è pensabile, e non ci abbiamo mai pensato - ha precisato Conte - che ci sia una struttura centralizzata che possa essere invasiva o possa intralciare le prerogative, i poteri, le facoltà ma anche responsabilità che competono alle amministrazioni centrali, territoriali, periferiche. Mi dispiace che il dibattito pubblico abbia creato tale polverone. I ministeri, le regioni, i sindaci sono e rimarranno soggetti attuatori".