Recovery: Fratoianni, 'Sinistra italiana vota contro, mancano scelte coraggiose'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 apr. (Adnkronos) – "Signor Presidente del Consiglio Il 25 aprile scorso lei ha pronunciato parole importanti, forti, giuste: 'Noi italiani non fummo tutti brava gente'. Le ho molto apprezzate perché in quelle parole c'è la forza della scelta, il riconoscimento della differenza e il bisogno di prendere parte. Bene, avrei voluto che in questo Pnrr ci fosse la stessa consapevolezza: prendere parte. Così non è stato”. Lo ha detto il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, intervenendo in aula alla Camera.

“Questa pandemia ci ha insegnato molte cose, ma non ha inventato niente, non ha inventato la diseguaglianza, – ha proseguito l’esponente dell’opposizione di sinistra – non ha inventato il mutamento climatico, non ha inventato la debolezza del nostro welfare, la pandemia li ha messi in evidenza. Ecco, per rispondere a questo dramma, avremmo dovuto avere il coraggio di indicare una svolta, di dire con chiarezza che la normalità di ieri non può essere l'approccio di domani".

"Per questo, avremmo avuto bisogno di scelte che indicassero con chiarezza che, per fare transizione, bisogna abolire i sussidi alle sostanze nocive, che abbiamo bisogno, quando parliamo di fisco, di una patrimoniale che colpisca la diseguaglianza, che avremmo bisogno di una riduzione dell'orario di lavoro a parità di salario, per riorganizzare il futuro. Tutto questo manca- conclude – e questo è un gran peccato.”