Recovery: Gelmini, 'riscriverlo per agganciare treno crescita'

·1 minuto per la lettura
Recovery: Gelmini, 'riscriverlo per agganciare treno crescita'
Recovery: Gelmini, 'riscriverlo per agganciare treno crescita'

Roma, 11 feb. (Adnkronos) – “Il Pil italiano, crollato meno del previsto (a -8,8%) nel 2020, crescerà del 3,4% nel 2021. Passo simile nel 2022 (+3,5%) sulla base dello slancio guadagnato nella seconda metà dell'anno e della continua ripresa del settore servizi. Lo scrive la Commissione europea nelle previsioni economiche d’inverno, che tagliano il rimbalzo stimato in autunno visti i dati migliori del 2020. Numeri non certo incoraggianti per il nostro Paese, ma i dati dell’Ue non tengono conto dei probabili benefici per il prodotto interno lordo delle misure che saranno messe in campo con il Recovery Plan. I 220 miliardi di risorse europee saranno decisivi per rilanciare lo sviluppo, l’occupazione e per creare opportunità. Il governo Draghi, ne sono certa, saprà riscrivere in modo intelligente e strategico il Next Generation Eu, e darà all’Italia la possibilità di agganciare strutturalmente il treno della crescita”. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.