Recovery, Lega voterà sì a regolamento Rrf al parlamento Ue

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

La Lega vota sì al regolamento sulla Recovery and Resilience Facility, cuore di Next Generation Eu. "Preso atto dell’impegno che non ci sarà alcun aumento della pressione fiscale, che la stagione dell’austerity è finalmente archiviata, che si ridiscuteranno i vecchi parametri lacrime e sangue e che si aprirà una stagione nuova per l’utilizzo dei fondi del Recovery, prendiamo l’occasione per riportare l’Italia protagonista. Voteremo a favore del Recovery Resilience Facility per dare concretezza alla fase nuova che sta per iniziare", dicono gli europarlamentari della Lega Marco Zanni, presidente del gruppo Id, e Marco Campomenosi, capodelegazione della Lega al Parlamento Europeo. In precedenza la Lega era orientata all'astensione, come Fratelli d'Italia.

Non si tratta comunque di una prima assoluta: il Carroccio aveva già votato a favore di ReactEu, che fa parte del pacchetto di Next Generation Eu, che è costituito dalla Rrf (672,5 mld di euro, di cui 360 mld prestiti e 312,5 mld trasferimenti); ReactEu con 47,5 mld; Horizon Europe 5 mld; InvestEu 5,6 mld; Rural Development 7,5 mld; Just Transition Fund 10 mld; RescEu 1,9 mld, per un totale di 750 mld di euro.