Recovery: Mattarella, 'tutte energie Paese collaborino per realizzare presto Pnrr'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Cremona, 25 mag. (Adnkronos) – "La collaborazione tra pubblico e privato" è "una condizione preziosa in via generale. Particolarmente in questa contingenza la collaborazione fra tutte le realtà del Paese è indispensabile per definire nel modo migliore, per attuare sollecitamente e con efficienza i programmi che conseguono al Next generation dell'Unione europea. La loro realizzazione tempestiva, veloce, efficace ha bisogno del concorso di tutte le energie del Paese". Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo a Cremona all'inaugurazione della nuova sede della Facoltà di Agraria dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Il Capo dello Stato ha poi sottolineato la necessità di avere "consapevolezza del debito che si ha nei confronti delle future generazioni. Il debito non è soltanto quello finanziario che nasce dal debito pubblico del nostro Paese: è un debito che si esprime nel riconoscimento del ruolo dei giovani, nel disegnare con puntualità, in maniera adeguata un futuro. Questa è l'occasione, con i programmi che sono in corso di definizione e poi di attuazione, per disegnare in maniera adeguata il futuro del nostro Paese da consegnare ai giovani, rifuggendo dalla tentazione, dalla tendenza che sovente si avverte, di farsi rinchiudere o addirittura imprigionare nella considerazione esclusiva e quindi effimera del momento presente, che ignora il passato della storia e trascura il futuro".

"E' un richiamo che questa circostanza consente di fare con determinazione, qui in questo luogo universitario destinato ai giovani e quindi al futuro: l'esigenza -ha ribadito in conclusione Mattarella- di pensare nel nostro Paese ai giovani, di consegnare loro, al di là delle contingenze del momento, un futuro adeguato che garantisca il futuro dell'Italia".