Recovery, Meloni "Sulla sanità risorse insufficienti"

·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - "È obiettivamente una grande occasione, il Recovery in se è uno strumento che ha fatto fare un passo avanti all'Ue e può offrire una grande possibilità alle nazioni, ma credo che ci siano alcuni elementi che vanno valutati, ho visto molta propaganda su questi temi. Le risorse così come configurate vedono una parte molto più consistente di prestiti che di risorse a fondo perduto, in secondo luogo c'è il tema delle risorse proprie che non è chiaro. In ultimo le risorse raccontate in Italia come una pioggia di soldi in realtà hanno tempi di erogazione lunghi. I soldi non pioveranno, i risultati di investimento poi si vedranno nel medio-lungo periodo". Lo ha detto il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, intervenendo al convegno su PNRR e Sanità organizzato dal partito. "Le risorse sulla sanità per me sono insufficienti. I famosi 20 miliardi su un piano complessivo che ne mobilità 200 secondo me rischiano di essere assolutamente insufficienti - ha spiegato - e penso anche che sia necessario ricordare la materia del personale, credo che nel Pnrr non si affronti adeguatamente il tema delle professioni, oggi non si può prescindere dall'affrontare anche questa questione".

(ITALPRESS).

tan/sat/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli