Recuperate in Libia tre tonnellate di ordigni inesplosi tra Sirte e Misurata

·1 minuto per la lettura

AGI - Oltre tre tonnellate di residuati bellici esplosivi sono stati recuperati e messi in sicurezza in Libia. Lo ha annunciato il Comitato Militare Congiunto 5+5. Gli ordigni si trovavano tra Sirte e Misurata: mine, missili, munizioni, esplosivi che occupavano una vasta area, da Abu Qurayn a Buveyrat, oggi bonificata e messa in sicurezza.

Il restante della regione di Sittin necessiterà di altro tempo e di molto lavoro per le bonifiche, mentre una squadra si occuperà, a partire da domani, dell'area ad est di Buveyrat, dove ci si aspetta di trovare un gran numero di mine inesplose.
Le forze mercenarie straniere che lavoravano per il generale Khalifa Haftar durante la battaglia di Tripoli hanno lasciato, dopo la sconfitta e il ritiro dalla città, un numero imprecisato di mine e ordigni esplosivi improvvisati (Ied) nelle aree civili del sud della capitale.