Recuperato e identificato il corpo di Kobe Bryant

E' stato recuperato e ufficialmente identificato il corpo di Kobe Bryant, leggenda del basket NBA vittima insieme ad altre otto persone, tra cui la figlia Gianna, di un incidente aereo a Los Angeles. L'ex fuoriclasse dei Lakers, 41 anni, è stato identificato dalle sue impronte digitali. Lo riporta l'Ansa. Identificati anche due uomini e una donna: sono John Altobelli, 56 anni, allenatore di baseball morto nell'incidente con sua moglie Keri e la loro figlia Alyssa; il pilota di elicotteri Ara Zobayan, 50 anni, e Sarah Chester, 45 anni. Gli inquirenti stanno ancora lavorando per riconoscere i cinque corpi rimasti, tra cui la figlia di Kobe Bryant, Gianna, 13 anni, che era in elicottero con suo padre.

I contorni della tragedia aerea si stanno via via delineando. L'ultima comunicazione tra il pilota dell'elicottero e la torre di controllo è avvenuta a 700 metri di quota. L'impatto, sulle colline di Calabasas, è stato violentissimo: gli inquirenti hanno rivelato che l’elicottero non aveva la strumentazione che avrebbe allertato il pilota dell’avvicinarsi della collina, nonostante la nebbia. Il sistema non era obbligatorio. Il relitto dell’elicottero è stato trasferito dal luogo dell’incidente in uno più sicuro dove verranno proseguite le indagini per capire cosa ne abbia causato la caduta.