Recuperato un cadavere nelle acque

·3 minuto per la lettura
Peter Neumair
Peter Neumair

Questa mattina, 27 aprile, nelle acque del fiume Adige a Ravina di Trento, è stato trovato un corpo senza vita. L’allarme è stato lanciato da un ragazzo che stava passeggiando in compagnia del suo cane. Si tratta del corpo di Peter Neumair.

Trovato corpo nell’Adige: si tratta di Peter Neumair

Il corpo trovato nell’Adige è quello di Peter Neumair, uomo scomparso ad inizio gennaio da Bolzano, insieme alla moglie, che è stata trovata morta. Benno Neumair, figlio della cppia, ha confessato di aver ucciso i genitori e di aver gettato i cadaveri nel fiume. Secondo le prime informazioni, il corpo è stato trovato a Ravina di Trento, sarebbe affiorato all’altezza della pista ciclabile.

Nell’Adige, dallo scorso gennaio, erano attive le ricerche di Peter Neumair, uomo di 63 anni scomparso da Bolzano con la moglie Laura Perselli, poi trovata morta. Il corpo senza vita è stato avvistato da un ragazzo che stava passeggiando lungo il fiume con il suo cane, nei pressi del museo di scienze Muse. Sul luogo sono intervenuti i vigili del fuoco, la squadra mobile e la scientifica. Il corpo era in forte stato di decomposizione, probabilmente in acqua da molto tempo.

Trovato un corpo nell’Adige: la conferma ufficiale

La trasmissione “Quarto Grado” ha segnalato che il corpo trovato nell’Adige è proprio quello di Peter Neumair. Sarebbe stato riconosciuto grazie ad un orologio che portava al polso. La conferma ufficiale è arrivata dall’avvocato Carlo Bertracchi, legale di Madè Neumair, sorella di Benno. L’identificazione è avvenuta tramite alcuni effetti personali, ma l’esame del Dna, che sarà disposto a breve dalla Procura di Bolzano, potrà dare la conferma definitiva.

Le ricerche di Peter Neumair sarebbero ricominciate in questi giorni su ordine della Procura, che ha incaricato un reparto cinofilo, specializzato nelle ricerche in acqua, della Polizia di Stato. Il corpo, invece, è riemerso dall’acqua da solo ed è stato avvistato da un ragazzo che passeggiava nella zona.

Trovato un corpo nell’Adige: l’omicidio di Peter Neumair e Laura Perselli

Ad uccidere Peter Neumair e Laura Perselli è stato il figlio Benno Neumair, che alla fine ha confessato il delitto. Il giovane ha strangolato entrambi i genitori e poi ha gettato i loro corpi nel fiume Adige. I coniugi erano scomparsi il 4 gennaio e fin da subito i sospetti si erano concentrati sul figlio, anche quelli della stessa sorella Madè. Il 30enne ha ucciso i genitori il giorno stesso della loro scomparsa.

Prima ha strangolato Peter Neumair e in un secondo momento Laura Perselli. Entrambi i corpi sono stati gettati nell’Adige, dove sono stati trovati. Prima del ritrovamento del corpo della madre, Benno si è sempre dichiarato estraneo ai fatti e ha sempre spiegato di non avere nulla a che fare con la scomparsa dei genitori, con cui litigava spesso in modo molto violento.