Reddito cittadinanza, accolte 840.000 domande

webinfo@adnkronos.com
Ammontano a 1,3 mln le domande ricevute per beneficiare del reddito di cittadinanza di cui ne sono state accolte 840.000: oltre 700mila per il reddito e circa 100 mila per la pensione di cittadinanza. Sono state invece circa 340 quelle rifiutate. E' il presidente Inps, Pasquale Tridico ad aggiornare i dati nel corso di una audizione al Senato.  Una performance, quella del Reddito di cittadinanza, che supera, per Tridico quella del precedente Reddito di inclusione (Rei) che aveva raggiunto solo 1 mln di persone nel 2018. Il reddito di cittadinanza "raggiungerà circa 900 mila nuclei familiari pari a 2,5-2,7 milioni di individui per un reddito medio di 490 euro", spiega ancora Tridico. "Il Reddito di cittadinanza è misura molto più inclusiva e molto più efficace per l'obiettivo che ha rispetto al Rei", aggiunge. Il risparmio di spesa derivato da quota 100 ammonta per il 2019 è stato pari a 1,081 miliardi nel 2019. Il 29% in meno di quanto previsto. A ribadirlo è lo stesso presidente dell'Inps, Pasquale Tridico. Una stima però, ha aggiunto, "che non è possibile proiettare anche nel 2020 perché le scelte e le esigenze delle persone non sono prevedibili".

Ammontano a 1,3 mln le domande ricevute per beneficiare del reddito di cittadinanza di cui ne sono state accolte 840.000: oltre 700mila per il reddito e circa 100 mila per la pensione di cittadinanza. Sono state invece circa 340 quelle rifiutate. E' il presidente Inps, Pasquale Tridico ad aggiornare i dati nel corso di una audizione al Senato.  

Una performance, quella del Reddito di cittadinanza, che supera, per Tridico quella del precedente Reddito di inclusione (Rei) che aveva raggiunto solo 1 mln di persone nel 2018. Il reddito di cittadinanza "raggiungerà circa 900 mila nuclei familiari pari a 2,5-2,7 milioni di individui per un reddito medio di 490 euro", spiega ancora Tridico. "Il Reddito di cittadinanza è misura molto più inclusiva e molto più efficace per l'obiettivo che ha rispetto al Rei", aggiunge. 

Il risparmio di spesa derivato da quota 100 ammonta per il 2019 è stato pari a 1,081 miliardi nel 2019. Il 29% in meno di quanto previsto. A ribadirlo è lo stesso presidente dell'Inps, Pasquale Tridico. Una stima però, ha aggiunto, "che non è possibile proiettare anche nel 2020 perché le scelte e le esigenze delle persone non sono prevedibili".