Reddito cittadinanza, denunciati 234 'furbetti' a Mantova

·1 minuto per la lettura

Avrebbero percepito indebitamente il reddito di cittadinanza. Il comando provinciale carabinieri di Mantova, nell’ambito di indagine delegata dalla Procura della Repubblica di Mantova e condotta in collaborazione con i carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro, ha denunciato 234 soggetti. Nello specifico, sono al vaglio della Procura di Mantova le posizioni di 165 stranieri e 69 italiani, segnalati dal comando provinciale dei carabinieri, comandato dal colonnello Antonino Minutoli.

I carabinieri hanno accertato che molti dei denunciati, nel presentare l’istanza per la concessione del beneficio, in alcuni casi avrebbero dichiarato il falso. In altri avrebbero omesso di denunciare le cause ostative alla concessione del beneficio stesso, tra cui, per esempio, un patrimonio mobiliare superiore a 6mila euro, autovetture acquistate nei 6 mesi precedenti alla richiesta, possesso di motoveicoli di cilindrata superiore ai 250 cavalli immatricolati nei due anni precedenti, reddito Isee superiore ai 9.360 euro. In alcuni casi lavoravano in nero. Verranno avviate le procedure necessarie per recuperare la somma complessiva di 1.150.000 euro circa, a tanto ammonterebbero i benefici indebitamente percepiti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli