Reddito cittadinanza, Faraone a Lega: non va bene?Lo avete votato

Lsa

Roma, 1 ott. (askanews) - Alla Lega non piace la legge sul reddito di cittadinanza? Eppure l'hanno votata. Questo, in sintesi, il commento del capogruppo di Italia Viva al Senato, Davide Faraone, dopo la decisione dei capigruppo del Carroccio a Camera e Senato di non far partecipare ai lavori parlamentari fino a quando non sarà chiarita la vicenda che ha portato l'ex brugatista Federica Saraceni a percepire il reddito di cittadinanza. "I capigruppo della Lega Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari hanno dichiarato: 'La Lega non parteciperà a nessun lavoro d'aula e di commissione finché il governo non spiegherà questo scandalo e quest'ingiustizia sarà sanata'. Si riferiscono al 'reddito di cittadinanza all'ex brigatista Federica Saraceni condannata per l'omicidio di Massimo D'Antona', che per loro 'è un insulto intollerabile per i parenti della vittima e per tutte le persone perbene'. Vorrei far notare - scrive Faraone in un post su facebook - che queste regole sono state approvate dal precedente governo, sostenuto dalla Lega, e tra l'altro modificate dalla maggioranza alla Camera nel marzo 2018 (il famoso 'emendamento anti-clan Spada'); infine, sono state votate, sia alla Camera che al Senato, anche da Molinari e Romeo".