Reddito cittadinanza, M5s: Berlusconi abbia buon gusto di tacere

Pol/Vlm

Roma, 21 gen. (askanews) - "Vent'anni di Berlusconismo in Italia e ha ancora il coraggio di parlare? Vent'anni di politiche economiche e del lavoro fondate sul precariato e continua a blaterare? Berlusconi invece di sparare a zero sul Reddito di cittadinanza abbia il buongusto di tacere e di lasciare lavorare chi sta cercando di far ripartire il Paese con misure e politiche del lavoro che l'Italia attendeva da tempo". Lo affermano in una nota i senatori del M5S in commissione Lavoro di Palazzo Madama.

"Invece di lanciare strali via social, faccia mea culpa - aggiungono - ripensi agli effetti fallimentari delle leggi partorite dai suoi governi che hanno condannato intere generazioni di giovani al precariato". "Ma soprattutto - concludono - ci faccia un favore: stia zitto e lasci lavorare chi sta cercando di risanare gli effetti di quelle politiche e di quelle scelte che ancora pesano e che di certo non sono state in grado di ridurre i gap strutturali dell'economia italiana né le disuguaglianze sociali, che, al contrario, hanno contribuito ad amplificare".