Reddito cittadinanza, M5s Lombardia: Fontana attacca gli ultimi

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 30 mag. (askanews) - "Fontana si accoda al tormentone estivo sul reddito di cittadinanza. È sorprendente che il Governatore o ignori, o finga di ignorare, gli oltre centodiciottomila nuclei familiari, per un totale di circa duecentoquarantamila persone coinvolte, che nel 2022 hanno dovuto far ricorso a questo importante strumento di aiuto e sostegno. Forse perché è più facile attaccare sempre gli ultimi piuttosto che affrontare i problemi? Il reddito di cittadinanza si è dimostrato un efficace strumento di sostegno, in particolar modo in Lombardia dove gli effetti della pandemia sono stati ancor più pesanti anche a causa degli errori del centrodestra". Così il capogruppo del Movimento Cinque Stelle Lombardia, Nicola Di Marco, risponde alle parole del presidente Attilio Fontana, il quale a margine dell'assemblea generale di Assolombarda aveva attaccato il reddito di cittadinanza. "Il governatore ha ragione su di un aspetto - sostiene Di Marco - La misura è migliorabile per quanto riguarda la fase di reinserimento nel mercato di lavoro. Peccato però che gestire quella fase, con le relative strutture, doveva essere proprio un compito delle Regioni. Quindi Fontana dovrebbe spiegare cosa non ha funzionato e perché, visto che avrebbe dovuto essere responsabilità della sua Giunta, piuttosto che parlare per tormentoni e slogan".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli