Russia non fornirà greggio e gas a Paesi favorevoli a tetto prezzi - Cremlino

Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, a Mosca

MOSCA (Reuters) - La Russia non intende fornire petrolio e gas ai Paesi favorevoli a un tetto al prezzo del greggio russo, ha detto il Cremlino, anche se Mosca prenderà una decisione definitiva una volta analizzati tutti i dati.

Il G7 sta valutando un tetto massimo per il greggio russo trasportato via mare a 65-70 dollari al barile, anche se i governi dell'Unione europea non hanno ancora concordato un prezzo e i colloqui sono destinati a proseguire.

"Al momento, manteniamo la posizione del presidente (Vladimir) Putin: non forniremo petrolio e gas ai Paesi che fisseranno e aderiranno al tetto", ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, nel suo briefing quotidiano con i giornalisti.

"Ma dobbiamo analizzare tutto prima di formulare la nostra posizione", ha aggiunto.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Stefano Bernabei)