Reddito di cittadinanza: "Lavoro stagionale o niente beneficio"

·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Czarek Sokolowski)
(AP Photo/Czarek Sokolowski)

Un emendamento al dl Sostegni bis di Valentina D'Orso del Movimento 5 stelle prevede che i percettori del Reddito di cittadinanza siano obbligati ad accettare, "pena decadenza del beneficio", offerte di lavoro stagionale entro 100 km dalla loro abitazione, sospendendo la fruizione del beneficio. Rimane invece aperta la possibilità di ricevere un'integrazione Inps nel caso in cui il compenso mensile del lavoro stagionale sia inferiore all'importo del Rdc.

VIDEO - A marzo il reddito di cittadinanza a 2,6 milioni di italiani

Anche Roberto Pella (FI) ha presentato una proposta di emendamento. Si tratta di una decontribuzione totale per le imprese del turismo che assumono lavoratori del settore in cig Covid, o percettori di Rem o Rdc.

L'obiettivo di entrambe le proposte di modifica è quello di risolvere il problema della carenza di personale lamentata da molti ristoratori e proprietari di stabilimenti balneari.

VIDEO - Con reddito di cittadinanza spacciava coca e gestiva circolo

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli