Referendum 12 giugno 2022, quorum non raggiunto per nessuno dei cinque quesiti

referendum 12 giugno
referendum 12 giugno

Referendum 12 giugno 2022: nella giornata di domenica, i cittadini italiani sono stati chiamati ad esprimersi sui cinque referendum in tema di giustizia promossi da Lega e Partito Radicale. In considerazione dei risultati resi noti dal Ministero dell’Interno al termine dello spoglio, nessuno dei cinque quesiti referendari ha raggiunto il quorum.

Referendum 12 giugno 2022, quorum non raggiunto: il fallimento dei cinque quesiti

Alla chiusura dei seggi avvenuta alle ore 23 di domenica 12 giugno 2022, il Viminale ha comunicato in via ufficiale che il quorum non è stato raggiunto per nessuno dei cinque quesiti referendari oggetto del referendum.

Referendum 12 giugno 2022: i risultati

Come di consueto, Notizie.it ha seguito tutte le fasi del voto, dall’apertura dei seggi elettorali (prevista alle 7), al monitoraggio dell’affluenza fino allo spoglio e al risultato finale. Si ricorda che, affinché il referendum abrogativo sia valido, è necessario che l’affluenza superi il 50%. Già alle 23, orario in cui verranno chiusi i seggi e verrà comunicato il dato finale sugli aventi diritto recatisi alle urne, sarà dunque possibile capire se la consultazione sarà considerata valida o nulla.

In entrambi i casi, dalle 23 gli scrutatori delle sezioni di tutti i comuni inizieranno ad esaminare le schede. Terminato lo spoglio, comunicheranno i risultati della votazione al Ministero dell’Interno che, man mano che li riceverà, li caricherà sul portale Eligendo. Solo una volta che tutte le sezioni avranno finito l’esame, sarà possibile conoscere il risultato finale e definitivo. Già intorno all’1 o alle 2 di notte si avranno comunque i primi esiti parziali che permetteranno di capire l’orientamento del voto.

Referendum 12 giugno 2022, i risultati: come si vota

Per votare è necessario recarsi nel seggio allestito presso il proprio Comune dalle 7 alle 23 di domenica 12 giugno. Gli scrutatori consegneranno agli elettori cinque schede, ognuna contenente un quesito in materia di giustizia. Sarà sufficiente apporre una croce su “SI” se si vuole che entri in vigore la norma contenuta nel quesito e su “NO” se si vuole invece che tutto resti com’è attualmente. Il procedimento va ripetuto per ognuna delle cinque schede che, una volta usciti dalla cabina, andranno riposte nelle relative urne.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli