Referendum 12 giugno e monologo Littizzetto, Agcom richiama Rai

(Adnkronos) - Referendum del 12 giugno e monologo di Luciana Littizzetto a 'Che Tempo che Fa', l'Agcom, a quanto apprende l'Adnkronos, ieri ha deliberato un richiamo formale nei confronti della Rai per la violazione dei principi in materia di par condicio e pluralismo durante la campagna referendaria 2022, con particolare riferimento al monologo tenuto dall'attrice nella puntata del 29 maggio del programma di Rai3. Secondo l'Autorità, infatti, sono state fornite, pur in forma indiretta, informazioni di voto in violazione della legge 28 del 2000 ('disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica').

Più in generale l'Agcom nella delibera approvata ieri richiama la Rai "affinché nei programmi di informazione venga garantito un rigoroso rispetto dei principi del pluralismo, dell'imparzialità, dell'indipendenza, della completezza, dell'obiettività e della parità di trattamento fra i diversi soggetti politici in tutto il periodo di campagna referendaria".

Sempre ieri, inoltre, a quanto apprende l'Adnkronos, durante la riunione del consiglio dell'Autorità è stata letta la lettera dell'amministratore delegato della Rai Fuortes nella quale il numero uno dell'Azienda comunicava di aver messo in palinsesto per l'8 giugno (e cioè oggi) un programma interamente dedicato al referendum della durata di 2 ore. Una comunicazione, arrivata dopo l'esposto dei radicali, che sarebbe stata interpretata come una volontà di rimediare ai contenuti del monologo della Littizzetto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli