Referendum: bozza dl, rafforzamento temporaneo ufficio Cassazione

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 ott. (Adnkronos) – "Al fine di consentire il tempestivo espletamento delle operazioni di verifica, relative alle richieste di referendum presentate entro il 31 ottobre 2021 (…) per le operazioni di verifica delle sottoscrizioni, dell'indicazione delle generalità dei sottoscrittori, delle vidimazioni dei fogli, delle autenticazioni delle firme e delle certificazioni elettorali, nonché per le operazioni di conteggio delle firme, l'Ufficio centrale per il referendum si avvale di personale della segreteria, appartenente alla seconda area professionale con la qualifica di cancelliere esperto e di assistente giudiziario". Si legge nella bozza del decreto all'esame del Cdm, visionata dall'Adnkronos.

"Per le medesime finalità, per le funzioni di segreteria dell’Ufficio centrale per il referendum, il primo presidente della Corte di cassazione può avvalersi, per un periodo non superiore a sessanta giorni, di personale ulteriore rispetto a quello in servizio a qualsiasi titolo presso la Corte, nel numero massimo di 360 unità, di cui 80 competenti per le funzioni di verifica e conteggio delle sottoscrizioni, appartenenti alla seconda area professionale con la qualifica di assistente giudiziario o cancelliere esperto ovvero profili professionali equiparai, e 280 con mansioni esecutive di supporto e in particolare per l’inserimento dei dati nei sistemi informatici, appartenenti alla seconda area professionale con la qualifica di assistente giudiziario o cancelliere esperto ovvero profili professionali equiparati."

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli