Referendum e amministrative 12 giugno 2022: cosa deve fare chi è positivo al Covid?

regole covid amministrative
regole covid amministrative

Cosa dovrà fare chi sarà positivo al Covid il 12 giugno 2022? L’election day è ormai alle porte e presto tutti i cittadini italiani saranno chiamati alle urne per il referendum giustizia e, in circa 1000 comuni, anche per le elezioni amministrative.

Referendum e amministrative 12 giugno 2022: le regole per chi è positivo al Covid

Chi è positivo al Covid il 12 giugno non potrà certo recarsi al seggio elettorale. Ovviamente, però, non gli sarà impedito votare. Chi si trova in ospedale potrà votare nelle sezioni ospedaliere e in altri seggi appositi creati appunto per chi è positivo al Covid. Chi si trova in isolamento a casa può invece informare il sindaco dela propria città, dai 5 ai 10 giorni prima del voto, per dichiarare di voler votare da casa. In quel caso si organizzerà il voto a domicilio, e le schede elettorali verranno consegnate direttamente nelle case dei positivi.

Mascherine e gel igienizzante: le regole per chi si reca ai seggi

Anche chi non è positivo al Covid e si potrà recare normalmente ai seggi dovrà seguire delle semplici regole. Per prima cosa dovrà tenere su naso e bocca la mascherina protettiva per tutto il tempo in cui si troverà al seggio. Inoltre, dovrà igienizzare le proprie mani sia prima di entrare al seggio, sia prima di prendere in mano la matita per votare. Infine, tutti gli elettori sono invitati a seguire la segnaletica apposita che sarà posta sui pavimenti al fine di non creare pericolosi assembramenti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli