Referendum elettorale, M5s: furto democrazia, va corretto

Mda

Milano, 4 nov. (askanews) - "Il quesito referendario va corretto, quanto proposto dalla Lega è un furto di democrazia. Salvini tiene occupata la Lombardia solo per fare propaganda. Il quesito referendario è scritto male tanto che a causa dell'incapacità della Lega di scrivere leggi precise dobbiamo ritornare in aula". Così Marco Fumagalli, capogruppo del M5S Lombardia, sul quesito referendario sulla legge elettorale che domani sarà discusso dal Consiglio regionale della Lombardia.

Il gruppo M5S ha presentato emendamenti e ordini del giorno per correggere il quesito. "Proponiamo", ha aggiunto il portavoce del M5S, "di introdurre correttivi verso un sistema più proporzionale, l'introduzione delle primarie per la scelta dei candidati ai collegi uninominali e di rendere pubblica la legge elettorale che risulterà all'eventuale approvazione del referendum. Solo così i cittadini potranno farsi un'idea di che cosa andranno a votare". "Il fascismo - ha concluso - ha preso i pieni poteri a seguito del passaggio da una legge proporzionale alla legge Acerbo di tipo maggioritario. Qualcuno non ha studiato la Storia oppure vorrebbe fare il bis e riportarci al ventennio".