Referendum Lega, M5s: a Lega mancano le basi della Costituzione

Mda

Milano, 24 set. (askanews) - "Un colpo di mano per piegare l'agenda del Consiglio Regionale ai loro interessi e in questo momento i loro interessi coincidono con il loro amore per le poltrone". Così il consigliere regionale Massimo De Rosa, in seguito alla notizia della seduta extra del Consiglio Regionale, indetta per il prossimo mercoledì. All'ordine del giorno la richiesta di indizione del referendum popolare volta a modificare l'attuale legge elettorale.

"La Lega, non il Movimento Cinque Stelle, ha votato questa legge elettorale neanche due anni fa, oggi chiede di cambiarla attraverso una modalità priva di ogni costituzionalità, difatti presenteremo una pregiudiziale - ha affermato De Rosa in una nota - La Lega si prende gioco di uno strumento importante come il referendum per la smania di incassare ciò che resta del temporaneo consenso elettorale e la necessità di trovare nuovi argomenti, al solo scopo di poter mandare il loro leader in televisione a lamentarsi e fare faccette", ha insistito il consigliere: "Il M5S è e sarà sempre favorevole all'utilizzo del referendum come voce della volontà popolare, ma questa è una presa in giro, utile a dar voce esclusivamente ad una Lega a corto di argomenti".