Reggia Designer Outlet e il San Carlo prorogano “Pret à parterre”

featured 1615809
featured 1615809

Marcianise (Caserta), 1 giu. (askanews) – Coniugare il binomio moda e cultura attraverso il comune denominatore dell’arte. È questo uno degli obiettivi della partnership nata tra la Reggia Designer Outlet del gruppo McArthurGlen e il prestigioso Teatro San Carlo di Napoli. L’inizio della collaborazione è stato celebrato con l’inaugurazione della mostra “Pret à parterre: di moda in modi al San Carlo”, allestita all’interno degli spazi dell’outlet campano. Una rassegna che doveva durare fino al 31 maggio e che invece, grazie alla cospicua affluenza di visitatori, è stata prorogata per tutto il mese di giugno.

Fabio Rinaldi, Centre Manager de La Reggia Designer Outlet, evidenzia come la partnership si compone di diverse attività, una delle quali è la mostra, “che ha coniugato la moda che è un po’ il nostro ambito, la cultura che è l’ambito del teatro San Carlo di Napoli cercando di dare una visuale di come sono cambiati i modi, gli usi e i costumi dagli anni 50′ ad oggi, questo l’abbiamo ottenuto attraverso una mostra di scatti fotografici di abiti e accessori di scena che portano il visitatore a percorrere questi 70 anni di moda, di ospiti del Teatro San Carlo, spesso alle prime delle opere del teatro e che quindi danno un po’ un senso su come si è evoluta nel corso del tempo la moda, il modo di vestire e il modo di essere della clientela napoletana e dei visitatori del teatro San Carlo”.

Una raccolta di foto d’epoca, abiti di scena e accessori provenienti dal Museo e Archivio storico del Teatro napoletano attraverso scatti, alcuni dei quali dell’Archivio fotografico Riccardo Carbone, che ritraggono personaggi e habitué del Massimo napoletano, tra i quali, Eduardo De Filippo, Totò, Maria Callas, Sophia Loren, Ingrid Bergman e Roberto Rossellini.

L’esposizione rappresenta solo il primo passo di una collaborazione annuale tra La Reggia Designer Outlet e il Teatro San Carlo articolata intorno a diversi progetti, evidenzia ancora Rinaldi:

“Mcarthur glen non è nuova a binomi moda cultura. Diciamo che è sempre stato nelle nostre corde quello di non essere solo una destinazione di shopping che è un po’ il nostro core business, ma di essere anche una destinazione a livello culturale e anche una destinazione per dar modo alle famiglie ed ai clienti di trascorrere qualche ora spensierata all’aria aperta in un contesto curato e che magari insieme allo shopping coniuga anche un po’ di cultura”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli