Reggio C., 2 minorenni di San Luca "strappati" alla 'ndrangheta -2-

Cro

Roma, 13 giu. (askanews) - Due ambienti dove i genitori e i parenti hanno numerose pendenze penali e di polizia anche gravi, dal sequestro di persona a scopo di estorsione, all'associazione di tipo mafioso, all'associazione finalizzata al narcotraffico. Elementi questi, che hanno indotto il Tribunale a ritenere che il futuro dei due minori fosse potenzialmente a rischio, e con concrete possibilit di finire nella rete mortifera della criminalit organizzata.

scattato, dunque, un provvedimento a tutela dei due interessati. Un provvedimento che, limitando la responsabilit genitoriale, affida i minorenni ai servizi sociali, nomina loro un curatore speciale, e li avvia ad un programma specifico, con il supporto del servizio sanitario territorialmente competente e di una rete operativa di strutture ed enti, tra cui l'associazione "Libera", con compiti di assistenza, anche psicologica, lontano dai condizionamenti del contesto di provenienza.