Reggio Emilia, fermato compagno della donna morta ieri in incendio

Reggio Emilia, 21 apr. (LaPresse) - Svolta nelle indagini sulla morte della 41enne Tiziana Olivieri, trovata senza vita nell'incendio della sua camera da letto a Rubiera (Reggio Emilia). I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Reggio Emilia, nella notte, hanno fermato il 26enne Ivan Forte, convivente della vittima. A firmare il provvedimento è stato il sostituto procuratore reggiano Valentina Salvi. Il 26enne è accusato di omicidio volontario aggravato e distruzione, soppressione o sottrazione di cadavere. Ora è nel carcere di Reggio Emilia.

Ricerca

Le notizie del giorno