Reggio Emilia, perde treno e si avventura con passeggino lungo statale

(Adnkronos) - Ha perso il treno che da Guastalla (Reggio Emilia) doveva condurla a Boretto (Reggio Emilia) e così una 40enne, con al seguito il bambino di 4 anni, si è avventurata a piedi, con il buio, lungo la stretta e trafficata statale 62, sull’argine maestro del fiume Po, per raggiungere la sua abitazione.

Sulla strada, completamente buia, la donna spingeva il passeggino con a bordo il figlioletto di 4 anni. Rischiava di essere falciata dalle auto, ma ha avuto la fortuna di imbattersi in una pattuglia dei carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Guastalla che, vista la situazione di pericolo, hanno preso a bordo lei e il bambino e li hanno portati a casa. Una disavventura a lieto fine per la 40enne che, avendo il cellulare scarico, non era neppure nella condizione di chiedere aiuto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli