Reggio Emilia, scompare dopo il "no" a nozze combinate: si indaga per omicidio

·2 minuto per la lettura
Saman Habbas
Saman Habbas

Aperta un'indagine per omicidio per la scomparsa della 18enne di Novellara (Reggio Emilia), Salam Abbas. Lo fanno sapere i carabinieri. La ragazza, che qualche mese fa si era opposta a un matrimonio combinato, è svanita nel nulla da giorni e i genitori hanno lasciato l'Italia per tornare in Pakistan.

Saman era stata allontanata da casa e affidata a una comunità educativa a Bologna nel novembre dello scorso anno dopo una richiesta di intervento agli assistenti sociali da parte della stessa giovane: i genitori avrebbero voluto costringerla a tornare in Pakistan per un matrimonio combinato con un cugino.

Ad aprile la ragazza aveva deciso di tornare di rientrare in famiglia. Il 5 maggio, su sollecitazione dei servizi sociali, i carabinieri si erano recati a casa della famiglia constatando l'assenza sia di Saman che della famiglia, ipotizzando così un espatrio in Pakistan e la conseguente costrizione della ragazza a seguirli.

VIDEO - "Chi l'ha visto", Denise Pipitone: 'nuovi documenti esclusivi'. Cosa è emerso sul caso

Le indagini si sono concentrate sui voli verso il Pakistan, permettendo di appurare subito che soltanto i genitori della giovane erano rientrati in patria tramite un volo in partenza da Malpensa. Del nome della giovane, invece, nessuna traccia nella lista dei passeggeri.

Le indagini successive, quelle relative al video del 29 aprile in cui si vedono tre uomini allontanarsi con delle pale nei campi sul retro della casa della famiglia, hanno portato la procura a focalizzare le indagini sull'ipotesi di omicidio.

La procura, insieme ai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei carabinieri di Reggio Emilia e a quelli della Compagnia Carabinieri di Guastalla, sta investigando per risalire all'identità certa dei possibili indagati e sono stati attivati anche i canali di cooperazione internazionale.

Sindaca di Novellara: "Giorni di apprensione"

"Sono giorni di enorme apprensione. Un esito come quello che si teme sarebbe scioccante per la nostra comunità. Mi auguro ci sia presto una svolta e che la ragazza possa essere individuata viva". Così la sindaca di Novellara, Elena Carletti, ha commentato all'ANSA la scomparsa di Saman Habbas. "Sono in corso tuttora le ricerche degli inquirenti coi cani molecolari nella vasta superficie dell'area agricola attorno alla cascina dove abitano", fa sapere la Carletti.

I genitori sarebbero tornati da poco in Pakistan, partiti improvvisamente e senza preavvisi. "L'azienda agricola dove lavora il padre ha scoperto di questo viaggio quasi per caso - racconta la sindaca -. Hanno cercato di rintracciarlo per chiudere alcuni depositi in vista del maltempo, ma il telefono risultava irraggiungibile. Dopo diversi tentativi il datore di lavoro ha parlato con un parente il quale ha riferito che la famiglia era dovuta rientrare in patria perché una zia non stava bene. Questo è stato l'alert che ha fatto scattare le indagini, anche perché il nome della ragazza non è presente in alcuna lista d'imbarco agli aeroporti".

VIDEO - "Chi l'ha visto", Denise Pipitone: 'è questo il cavalcavia'. Nuovi dettagli emersi sul caso

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli