A Reggio Emilia un omaggio alla grande musica classica

(Adnkronos) - Nonostante il suo nome non sia noto al grande pubblico e sia stato dimenticato anche dalla stragrande maggioranza degli addetti ai lavori, il compositore torinese Alberto Franchetti (1860 - 1942) godette della stima di Giuseppe Verdi, e alcune delle sue opere, come il “Don Bonaparte” furono dirette da Toscanini e da Mahler. l'Associazione per il musicista Alberto Franchetti di Reggio Emilia, con il patrocinio delle istituzioni locali, ha deciso di omaggiare la memoria del Maestro, proponendo un ciclo di incontri che avrà inizio domani, nei locali del Teatro Valli.