Regina Elisabetta in lutto: è morto il suo cane Fergus

·2 minuto per la lettura
regina elisabetta lutto cane
regina elisabetta lutto cane

La Regina Elisabetta è in lutto: è morto il suo adorato cane Fergus. Dopo la scomparsa del Principe Filippo, la sovrana d’Inghilterra si ritrova a fare i conti con un’altra dolorosa perdita. Al suo fianco, fortunatamente, resta l’altro amico a quattro zampe, che era molto legato al suo compagno di vita.

Regina Elisabetta in lutto: è morto il cane

Periodo non proprio felice per la Regina Elisabetta. A qualche settimana di distanza dalla morte del consorte Filippo, la sovrana sta vivendo un altro terribile lutto: ha perso il suo cane. A dare la triste notizia è il tabloid Sun, che sottolinea che la mamma di Carlo d’Inghilterra aveva due cani di razza corgi ed è proprio uno dei due ad essere scomparso.

Regina Elisabetta in lutto: addio al cane Fergus

La Regina Elisabetta ha dovuto dire addio all’adorato cane Fergus. Il tabloid Sun scrive che la sovrana è “distrutta” dal dolore per la morte del cucciolo. Una fonte al castello di Windsor, inoltre, ha riferito che “tutte le persone coinvolte sono preoccupate, perché questo succede così poco tempo dopo la morte del marito“. Effettivamente, la Queen Elizabeth ha detto addio al Principe Filippo solo qualche settimana fa e questo nuovo lutto la sta mettendo a dura prova.

Regina Elisabetta in lutto: con lei resta l’altro cane

Fortunatamente, la Regina Elisabetta non è rimasta completamente sola. Al suo fianco, infatti, c’è l’altro cane. Si chiama Muick ed è sempre di razza corgi. Quando il Principe Filippo ha trascorso un periodo in ospedale, sono stati proprio i suoi amici a quattro zampe a non lasciarla mai sola. Di certo, in questo momento di estremo dolore, la sovrana d’Inghilterra avrà al suo fianco tutta la famiglia, che la aiuterà a metabolizzare l’ennesima perdita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli