Regionali, Caldoro: con De Luca Campania pi povera

Psc

Napoli, 30 giu. (askanews) - Rispetto a cinque anni fa, la Campania " pi povera" e ha ancora tanti problemi da risolvere, molti dei quali presenti gi lo scorso quinquennio. E' l'analisi di Stefano Caldoro, candidato alla presidenza della Regione, appoggiato dal centrodestra. Nel corso della conferenza stampa che ufficializza la sua discesa in campo, l'ex governatore ha puntato il dito su diverse questioni: dalla sanit "con la scena delle barelle moltiplicate e gli ospedali chiusi" ai trasporti che sono stati definiti un "flop", ai rifiuti: "Posso dire quasi con certezza che con 500 milioni di euro del governo con me al governo della Regione le ecoballe sarebbero sparite".

Con queste premesse l'ex ministro si prepara a scontrarsi con l'attuale presidente, Vincenzo De Luca, con il quale si gi confrontato due volte: 10 anni fa vincendo e cinque anni fa, perdendo. Nel 2010 vincemmo "con pi del 10% in pi - ha ricordato ai giornalisti - e nel 2015 avevamo vinto, ma ci fu un tradimento nell'ultima notte con 60mila voti che passarono da una parte all'altra con De Luca e De Mita che sottoscrissero un patto sulle nomine e forse altro. Questa la verit e questi sono i numeri", ha proseguito.

"Dopo aver salvato la Campania dal default - ha concluso Caldoro - Dopo di noi sono seguiti 5 anni di nulla".