Regionali: Calenda, 'per Pd prima correnti e poi ragione, alleanze in salita'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 5 nov. (Adnkronos) – "Solo con il Pd romano ti può capitare che data la disponibilità a sostenere un loro ottimo assessore già in campo per le regionali, ti rispondano stizziti “come ti permetti! Vogliamo un civico”. Che ancora non hanno. Dottrina Bettini, prima le correnti poi la regione". Lo scrive in un tweet il leader di Azione Carlo Calenda, che in un successivo 'cinguettio' mette in chiaro: "Continueremo, data la legge elettorale, a cercare un accordo. Ma manca chiarezza di intenti e il tentativo di fare alleanze a geometrie variabili in Lazio e in Lombardia non è accettabile".