Regionali, in Campania si lavora a Stati generali centrodestra -3-

Psc

Napoli, 23 set. (askanews) - "Lavoriamo per trovare una quadra in tutte le Regioni al voto, compresa la Campania dove è in corso un ragionamento per individuare il miglior candidato possibile", ha evidenziato Gimmi Cangiano, coordinatore regionale di Fratelli d'Italia in Campania. "Se la scelta toccasse a noi, saremo pronti a mettere in campo il nome di Edmondo Cirielli", ha ricordato quanto emerso ieri nel corso della manifestazione a Roma del partito che fa capo a Giorgia Meloni, ma Cangiano dice "no" alle primarie che si possono evitare "se troviamo una sintesi".

Dal canto suo Antonio Pentangelo, parlamentare di Forza Italia, ha evidenziato il suo sì agli Stati generali ricordando che "il discorso con gli alleati è già iniziato da mesi, andiamo avanti sereni con Fratelli d'Italia e Lega". Sulla scelta del candidato del centrodestra, Pentangelo ha poi ricordato che "Berlusconi ha detto chiaramente che la Campania è una Regione per noi ricca di consensi e con una classe dirigente autorevole. Il partito, quindi, si candida ad avere la guida della Regione legittimamente con un discorso chiaro e franco con gli altri alleati, senza preclusioni". E sul nome di Cirielli: "Meglio avere più candidature possibili valide, ma è poi è chiaro che ci sarà un tavolo nazionale per la distribuzione in modo sapiente ed equilibrato". Sull'ipotesi, infine, di un candidato civico, Pentangelo ha concluso: "Mi appassiona di più il candidato politico, ma l'importante è trovare un candidato autorevole e che riesca a coniugare le idee e coinvolga anche le civiche".