Regionali Emilia e Calabria: tra Pd e M5s spunta l’ipotesi scambio

Accordo Pd-M5s incontro di maio zingaretti

Continua il dibattito politico sulle elezioni regionali in Emilia Romagna e in Calabria: spunta ora l’ipotesi dello scambio. I due partiti di maggioranza, infatti, si presenteranno alle elezioni con candidati diversi, come più volte è stato ribadito. M5s, in particolare, correrà alla presidenza della Calabria con il candidato Francesco Aiello, professore universitario frutto dell’accordo tra i vertici del Movimento. Il Pd, invece, si presenterà alle elezioni del prossimo 26 gennaio in Emilia con la figura di Stefano Bonaccini.

Regionali, spunta l’ipotesi scambio

Si avvicinano le elezioni regionali in Emilia e Calabria e Pd e M5s cercano di trovare altri accordi: spunta l’ipotesi dello scambio. Secondo questa linea, infatti, M5s si presenterebbe in Emilia con una lista grillina a sostegno di Bonaccini. Mentre per quanto riguarda la Calabria, il Pd si affiderebbe ad Aiello, senza presentare un proprio candidato. Tutto questo gioverebbe ad entrambe le parti: infatti, in Calabria i dem potrebbero perdere in partenza una storica regione della sinistra. Mentre concorrendo insieme a M5s le possibilità di vittoria potrebbero aumentare.

D’altronde, nell’incontro tra Di Maio e Grillo di questa mattina a Roma è emersa l’ipotesi di un nuovo contratto di governo. Tra le altre cose, i due leader hanno trattato anche il tema del cambiamento. Rispetto al Movimento di 10 anni fa molte cose sono cambiate. “Siamo nati dieci anni fa come movimento contro l’egemonia della sinistra in Emilia, non possiamo sostenerla oggi” riferisce Grillo. Dunque la linea sulla quale la maggioranza intende procedere è chiara: l’ipotesi dello scambio del candidato.