Regionali Emilia Romagna, Bonaccini a Lega: "Arroganza non paga mai"

webinfo@adnkronos.com

dall'inviata Sara Di Sciullo 

Stefano Bonaccini, riconfermato alla guida della Regione Emilia Romagna, è arrivato alla Casa dei Popoli di Casalecchio di Reno (Bologna), dove è stato allestito il suo comitato elettorale. Accolto dagli applausi, Bonaccini è salito sul palco sulle note di ‘Un mondo migliore’ di Vasco Rossi. 

"Abbiamo lavorato per costruire una coalizione molto larga e civica. Voglio ringraziare tutte le sei liste che hanno partecipato, con i partiti, i movimenti e tanta gente che ci ha messo la faccia” ha detto, ringraziando anche i "tantissimi che hanno dato una mano" e ponendo l'accento su "una partecipazione robusta", che "è importante per la qualità della democrazia, più gente va al voto più si rafforza la qualità della democrazia". Si è lavorato, ha sottolineato il candidato del centrosinistra, "con la consapevolezza di dover recuperare tanta gente che cinque anni fa era rimasta a casa" e, riferendosi alla forte affluenza alle urne, ha spiegato che sono stati recuperati anche voti "per il centrosinistra". 

“In particolare agli esponenti della Lega che mi invitavano a fare le valigie ho sempre consigliato di essere prudenti nei giudizi perché l’arroganza non paga mai” ha scandito.