Regionali Emilia Romagna, Bonaccini vince e ferma la Lega. Risveglio Pd, crolla M5S

HuffPost
regionali

Matteo Salvini non espugna l’Emilia Romagna. Nessuna vittoria storica della Lega nella regione ‘rossa’, dove il Pd sembra tornare ad essere il primo partito, dopo il sorpasso subito alle scorse elezioni europee, anche se di misura con i leghisti che restano alle calcagna. Per i dem si tratta di una sorta di ‘rinascita’, un risveglio dopo le sconfitte (anche pesanti, come in Umbria) subite alle scorse tornate elettorali: è primo partito in Calabria, nonostante la vittoria del centrodestra con la candidata di Forza Italia, Jole Santelli. Una vittoria annunciata, quella della deputata azzurra, che fa tirare il fiato al partito di Silvio Berlusconi, sceso invece ai minimi storici in Emilia Romagna, dove si profila una vittoria netta del candidato del centrosinistra, Stefano Bonaccini, governatore uscente. Che vola verso la vittoria anche grazie al voto disgiunto. Crollano i 5 stelle: sconfitta la ‘terza via’ voluta e difesa dall’ex capo politico Luigi Di Maio. Restano silenti i pentastellati, il reggente Vito Crimi parlerà solo domani mattina. E’ il candidato M5s in Emilia, Simone Benini, che incassa poco più del 3%, a metterci invece la faccia: “Il Movimento non sparisce”, replica duro a Salvini che li aveva liquidati poco prima senza molti fronzoli.

In base alla V proiezione Consorzio Opinio Italia per Rai, con una copertura del campione del 60%, alle elezioni in Emilia Romagna il candidato presidente del centrosinistra Stefano Bonaccini è in testa con il 50,9% sulla candidata del centrodestra Lucia Borgonzoni con il 44,2%. Il candidato del Movimento 5 Stelle Simone Benini è al 3,5% e Laura Bergamini, candidata del Partito Comunista è allo 0,4%.

Sempre stando alle proiezioni, il Pd è al 32,7% mentre la Lega è al 31,9%. A seguire Fratelli d’Italia al 9,4%, la lista Bonaccini Presidente al 5,9%, il Movimento Cinque Stelle al 4,8%, E.R. Coraggiosa al 3,7%, Forza Italia al 2,9%, Europa Verde al 2,2%, la lista Borgonzoni presidente è al...

Continua a leggere su HuffPost