Regionali Lazio, Lombardi (M5s): non mi piacciono le polemiche

Bet

Roma, 10 nov. (askanews) - "Uno tace sulla sua indagine in "Mafia Capitale". Nemmeno una parola ai cittadini. L'altro si candida e le sue prime parole, invece, sono contro la sottoscritta, non per la Regione Lazio, che ha evidentemente bisogno d'altro. Insomma, tutto molto triste e indicativo, così come è indicativo il tono arrogante (io una "ragazza"? Mi piacerebbe, ma ho 44 anni, sono mamma di due figli straordinari e mi va bene così). Se mi sono mai sporcata le scarpe? Non starò qui a raccontare la mia storia, io - a differenza di qualcun altro - lavoro con umiltà e se mi sono sporcata le scarpe lo devono dire gli altri, i cittadini, non certo io. Se mi impegno per una famiglia sotto sfratto non ne faccio un vanto. E' il mio dovere e non vado in tv ad auto-promuovermi". Parole che la candidata del M5s alla presidenza della Regione Lazio, Roberta Lombardi, affida a Facebook facendo riferimento ai suoi avversari nella corsa alla poltrona di via Cristoforo Colombo, Nicola Zingaretti e Sergio Pirozzi.

(segue)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità