Regionali, Mandelli (Fi): maggioranza mette mani avanti

Pol/Bac

Roma, 23 gen. (askanews) - "Di fronte a un'Emilia Romagna contendibile, fatto che non si può derubricare a normale, e con un quadro in Calabria già abbastanza delineato, molti esponenti di governo e maggioranza già mettono le mani avanti. Il rischio è che pur di non mandare gli italiani al voto e di non far vincere il centrodestra, Pd, M5S e Iv si attacchino ancora di più alle poltrone superando qualsiasi scontro, anche quello su una riforma della prescrizione che grida vendetta al buonsenso". Lo ha detto a Sky Tg24 il deputato di Forza Italia Andrea Mandelli che poi sul M5S e Di Maio ha commentato: "Alla Camera i 5 Stelle non hanno mai sottaciuto le difficoltà verso il loro leader e il silenzio dello stesso Grillo sulle dimissioni di Di Maio è eloquente. Da parte sua, a fronte di un partito che perde pezzi e in vista del voto regionale, probabilmente Di Maio ha scelto di non metterci la faccia fino in fondo. Sicuramente il M5S non manca nella propaganda ma nella capacità di governo: la manovra lo ha dimostrato ampiamente", ha concluso.