Regionali in Umbria, Conte: “Non è un test politico”

regionali umbria

Tutti i leader politici stanno raggiungendo l’Umbria per prendere parte agli ultimi appuntamenti in programma in vista del voto di domenica. Al suo arrivo a Solomeo, il premier Giuseppe Conte ha voluto fare alcune precisazioni: “Non sto facendo campagna elettorale, se la stessi facendo sarei salito sui palchi e verrei qui ogni giorno. Sono venuto qui, ci torno e ci tornerò. Mi ero ripromesso di tornare con un decreto” ha detto parlando della Ricostruzione. “Oggi c’è un decreto in Gazzetta ufficiale, ma ci abbiamo lavorato non pensando alla campagna elettorale“.

Regionali Umbria: le parole di Conte

Nel frattempo oggi è previsto un incontro a Narni: “Ho ricevuto un invito e andrò, sarà un’occasione per illustrare il dl terremoto, per dare delle risposte a questa comunità“. Tuttavia, il premier ha voluto precisare che quello in Umbria, per il governo, “non è un test nazionale, con grande rispetto per i cittadini umbri“. Le elezioni di domenica, ha proseguito il premier, “non possono essere considerate un test decisivo rispetto a un programma di governo che si compone di tantissimi punti che dovranno essere perseguiti indipendentemente dalla risposta che i cittadini umbri vorranno dare“.

Tregua Conte-Di Maio

Il voto in vista sembra sciogliere anche le tensioni nella maggioranza. Dopo contrasti e scontri legati a svariati temi tra cui la manovra, la necessità di unirsi contro l’alleato comune mostrerà per la prima volta a Narni, l’alleanza Pd-M5s unita. Zingaretti, Di Maio e Conte sembrano infatti aver colto la necessità di fare fronte per combattere il nemico comune, la Lega, mettendo da parte i problemi. “Quella di Di Maio è stata una bella idea” fanno sapere da Palazzo Chigi parlando dell’evento in programma oggi.