Regionali Umbria, Conte parla del governo: “La coalizione ha futuro”

conte-umbria-governo

A margine del grande evento organizzato a Narni per le imminenti elezioni regionali in Umbria, Giuseppe Conte esprime la propria opinione in merito al futuro del governo e soprattutto sulla solidità della coalizione giallo-rossa. Il Presidente del Consiglio ha inoltre parlato di come si debba evitare di strumentalizzare il voto di domenica e della prossima finanziaria, ponendo per quest’ultima l’accento sulle caratteristiche di redistribuitività della manovra nei confronti delle classi lavoratrici.

Umbria, Conte parla della coalizione di governo

All’uscita dell’azienda Treofan di Terni, il Premier risponde a chi gli chiede del futuro dell’alleanza di governo: “Lavorando insieme, lavorando in squadra, lavoreremo sempre meglio, ci affiateremo sempre di più, che è fondamentale”. Conte precisa poi come proprio l’evento di venerdì 25 a Narni possa costituire una base su cui partire per poter dare un futuro all’intera coalizione. Parlando in merito a come le regionali umbre siano viste da molti come un test per la stabilità dell’esecutivo, Conte replica: “Le votazioni in Umbria sono un voto regionale. Chi continua a dire che si tratta di un test nazionale sta strumentalizzando l’ Umbria per propaganda elettorale”.

Sulla manovra finanziaria, il Presidente Conte invece ribatte alle critiche dell’opposizione e spiega: “È una manovra fortemente redistributiva. Qualcuno fa propaganda, secondo cui la manovra introduce nuove tasse per gasolio, per la benzina, mette una tassazione per il contante, falso. È una manovra che introduce tasse sulla plastica, sui tabacchi, per i colossi del web ma introduce più soldi alle famiglie, a partire da quelle più numerose. Diamo più soldi in busta paga ai lavoratori, potenziamo la ricerca”.

I malumori di Italia Viva

Relegata in disparte nella coalizione giallo-rossa – e totalmente assente dall’evento di Narni – è invece Italia Viva, che tuttavia a sua volta ribadisce di non voler prendere in considerazione un’alleanza di tipo strategico con il M5s. In un convegno della Fondazione Iniziativa Europa tenutosi oggi a Stresa, Maria Elena Boschi ha infatti commentato: “A differenza del Pd, Italia Viva non pensa che quella con il Movimento 5 Stelle sia un’alleanza politica strategica. Con i 5 Stelle c’è una coalizione di governo che durerà fino a fine legislatura dopodiché ci si confronterà da avversari politici alle prossime elezioni”. Nella medesima giornata è stato peraltro lo stesso Conte a esprimersi sull’ingombrante assenza di Matteo Renzi dalla kermesse umbra, affermando: “Ci saranno tante altre occasioni per coinvolgerlo”.