Regionali in Umbria, Salvini: “Il patto Pd-M5s? Una schifezza”

regionali umbria salvini

Dalla festa della Lega di Chiuduno (in provincia di Bergamo), Matteo Salvini torna a parlare del patto civico tra M5s e Pd in vista delle regionali in Umbria. Il segretario leghista ha definito “una schifezza” e “un tradimento” l’accordo giallorosso anche a livello locale.

Salvini sulle regionali in Umbria

Quello alle elezioni regionali in Umbria del 27 ottobre sarà il primo tentativo che M5S e Pd metteranno in atto per proporre l’alleanza nazionale anche a livello locale. Una mossa che Matteo Salvini ha commentato senza mezzi termini con un secco “che schifo“. È qualcosa che, a suo dire, lui non sarebbe mai stato in grado di fare perché “la dignità e l’onore valgono più di qualche poltrona“. E non manca di ricordare che in Umbria si vota anticipatamente per l’arresto di alcuni assessori del Pd che, secondo l’accusa, avrebbero truccato le assunzioni negli ospedali. La denuncia è partita proprio da alcuni consiglieri del Movimento. Il leader del Carroccio parla per questo di tradimento dei grillini nei confronti dei loro elettori, cosa che farà loro prendere “una mazzata che si ricorderanno per i prossimi cinquant’anni“.

Salvini è infatti certo che, nonostante ci sia un candidato sostenuto da entrambe le forze politiche al governo, il centrodestra riuscirà comunque a vincere alle urne. Della stessa opinione è l’alleata Giorgia Meloni. L’ex vicepremier annuncia, inoltre, che molti parlamentari M5S starebbero provando disagio e malcontento di fronte a questo patto civico tanto da aver pensato di passare tra le fila della Lega. Una mossa che potrebbe mettere a rischio la stessa maggioranza di governo.