Regione Abruzzo, Ater e Comune recuperano quartiere a Balsorano

Xab

L'Aquila, 26 lug. (askanews) - La Regione Abruzzo, su input dell'amministrazione comunale di Balsorano (L'Aquila) ha avviato un progetto pilota per la riqualificazione del quartiere "Roma", incaricando l'Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale, Ater dell'Aquila di effettuare uno screening sugli 11.500 metri quadrati che ospita 560 vani e proporre soluzioni di recupero. Una proposta di intenti su questo argomento, è stata siglata oggi a Palazzo Silone dell'assessore all'edilizia residenziale pubblica, Guido Quintino Liris, la sindaca di Balsorano, Antonella Buffone e il commissario dell'Ater, Gianvito Pappalepore, rappresentato dal direttore Venanzio Gizzi. Un quartiere di 189 residenze asismiche costruito a Balsorano dopo il terremoto della Marsica del 1915 per accogliere i senza tetto, che a causa del tempo, dell'incuria e della mancanza di fondi, si trova ora in uno stato di abbandono e di degrado che ha fortemente penalizzato tutto il centro storico. Le abitazioni cosiddette "provvisorie" costruite con materiali e tecnologie identiche per tutti i Comuni interessati dal sisma, chiamate comunemente "baracche", nel tempo sono state abbandonate dalla popolazione ed hanno subito un deterioramento naturale, e sono in uno stato di degrado e trascuratezza.