Regione Campania: 800mila euro per evitare esproprio immobiliare

Aff

Napoli, 3 mar. (askanews) - Dalla Regione Campania 800mila euro per risolvere la grave situazione di disagio sociale degli inquilini di "Parco Buontempo" a Casoria (Napoli). Al fine di scongiurare le ulteriori ripercussioni che si sarebbero generati per effetto delle azioni di espropriazione immobiliare avviate dalla B.N.P. Paribas, la Regione, a seguito degli incontri tra l'assessore al Governo del Territorio Bruno Discepolo e il sindaco del Comune di Casoria Raffaele Bene, ha dichiarato la propria disponibilità a individuare le risorse necessarie previa stipula di un accordo transattivo fra il Comune e l'Istituto Bancario B.N.P. Paribas. Nell'accordo dovrà essere prevista l'estinzione totale di ogni credito vantato dalla Banca, la conseguente cancellazione dell'ipoteca che grava sugli immobili e il trasferimento per atto pubblico a favore del Comune della proprietà del complesso immobiliare denominato "Parco Buontempo".

Si avvia così a soluzione una vicenda risalente agli anni immediatamente successivi al sisma del 1980, quando il Comune di Casoria fu autorizzato dalla Regione Campania all'acquisto di 72 alloggi realizzati dal costruttore Eugenio Buontempo da destinare alla locazione a canone sociale a favore di famiglie disagiate.

(segue)